Scuola dell’infanzia “G. Rodari”

Via Martin Luther King, 5 – 20093 Cologno Monzese (MI)
Tel. +39 02 27306099

Responsabile del Plesso: Maestra Sferlazza Loredana

 

Infanzia Rodari

Finalità della Scuola dell’Infanzia

 

  • Sviluppo dell’identità

Imparare a conoscersi e a sentirsi riconosciuti come persona unica e irripetibile, abitante di un territorio, appartenente ad una comunità.

  • Sviluppo dell’autonomia

Motivare le proprie opinioni, le proprie scelte e i propri comportamenti; assumere atteggiamenti sempre più responsabili.

  • Sviluppo delle competenze

Descrivere la propria esperienza e saper narrare e rappresentare i fatti significativi; sviluppare l’attitudine a fare domande, riflettere, negoziare i significati.

  • Sviluppo del senso della cittadinanza

Guidare al primo riconoscimento dei diritti e dei doveri.

 

Organizzazione didattico formativa

 

  • Dalle 08.00 alle 09.00 → Entrata e accoglienza bambini
  • Dalle 09.00 alle 11.00 → Attività di routine (es. calendario, conversazioni, canti,..) e attività inerenti alla programmazione didattica. Uso di materiale libero/strutturato in sezione.
  • Dalle 11.00 alle 11.30 → Gioco libero nello spazio antistante la sezione o in giardino. Igiene personale.
  • Dalle 11.30 alle 12.30 → Pranzo.
  • Dalle 12.30 alle 13.00 → Gioco libero nello spazio antistante la sezione o in giardino. 
  • Dalle 12.45 alle 13.00 → Prima uscita (su richiesta).
  • Dalle 13.00 alle 14.45 → Attività inerenti alla programmazione didattica e di avviamento alla primaria per i bambini di 5 anni. Uso di materiale libero/strutturato in sezione.
  • Dalle 14.45 alle 16.00 → Uscita

 

Modello organizzativo 

 

  • La scuola è costituita dai seguenti spazi:
    • 5 sezioni
    • 2 saloni con giochi per attività ricreative  
    • 1 aula polifunzionale (+bagno): laboratorio di inglese, religione, musica
    • 1 aula informatica
    • 1 ampio giardino arredato con giochi
    • 1 locale infermeria (+ bagno)
    • 1 dormitorio
    • 1 locale cucina

N.B. La situazione di emergenza sanitaria data da Covid-19 ha ridotto l’organizzazione degli spazi previsti, limitandola al solo utilizzo delle sezioni e degli spazi antistanti, al fine di contenere i rischi di contagio, consentendo momenti educativi in sicurezza, circoscritti in singole bolle. Su turnazione settimanale, è consentito l’utilizzo del salone di motricità.

  • Strumentazione didattica
    • 2 personal computer con relative stampanti
    • programmi didattici su CD
    • materiale psicomotorio
    • lettori CD

 

  • Attività 
    • Progetto Accoglienza e Continuità
    • Progetto Orto didattico
    • Progetto Informatica

                °   Progetto Lettura 

                °   Progetto d’Inglese

                °   Progetto Danza

                °   Progetti didattici di inclusione 

 

  • Numero operatori
    • team formato da 10 docenti
    • 3 docenti di sostegno
    • 1 docente di I.R.C.
    • 3 collaboratori scolastici
    • 2 addette alla distribuzione del cibo

 

Accoglienza nuovi iscritti

 

Reputando i primi giorni di scuola fondamentali, le insegnanti hanno predisposto un Progetto Accoglienza che ha come obiettivo principale un inserimento a piccoli passi per un distacco graduale. La scuola accoglie i bambini di 3 anni, su convocazione delle insegnanti, a piccoli gruppi per dare a tutti loro e alle famiglie le attenzioni di cui necessitano.

Primo incontro con i genitori dei nuovi iscritti nel mese di Giugno.

 

Integrazione alunni diversamente abili, in situazione di disagio e alunni stranieri

 

L’integrazione degli alunni con disabilità, conformemente al D.Lgs 66/2017, ha come obiettivo lo sviluppo delle singole potenzialità nell’apprendimento, nella comunicazione e nella socializzazione del bambino. La scuola si impegna a rispondere ai differenti bisogni educativi degli alunni realizzando percorsi tagliati su misura per la specifica situazione, orientati in modo sistematico allo sviluppo di apprendimenti in contesti di partecipazione sociale con i compagni e non di separazione.

Il bisogno di potenziare le capacità di ciascuno e di fare in modo che nessuno si senta emarginato ma “parte” di un tutto, spinge la nostra scuola a confrontarsi continuamente, attuando strategie migliorative e compensative con il supporto anche dell’Ente Locale (interventi di mediazione linguistico – culturale).

 

Progetto Continuità

 

Nel favorire lo scambio e la collaborazione tra gli insegnanti dei diversi ordini di scuola, sono pianificate attività di continuità verticale:

  • incontri tra docenti scuola infanzia e scuola primaria per la formazione delle classi;
  • incontri con i genitori degli alunni, in assemblea di sezione, per la presentazione del PTOF;
  • progetti di accoglienza in continuità verticale (infanzia – primaria);
  • confronto docenti classi prime e docenti infanzia per verifica andamento alunni.

 

Rapporti scuola – famiglia

 

Durante l’anno scolastico sono previsti i seguenti incontri:

  • nel mese di Ottobre, assemblea di sezione ed elezione rappresentanti genitori;
  • nel mese di Novembre, colloqui individuali con i genitori previo appuntamento;
  • nel mese di Gennaio, colloqui individuali con i genitori previo appuntamento;
  • nel mese di Marzo, colloqui individuali con i genitori previo appuntamento;
  • nel mese di Maggio, colloqui individuali con i genitori previo appuntamento;
  • nel mese di Giugno, accoglienza genitori nuovi iscritti.

Trasparenza

albo Amministrazione avcp

Link tematici

miur usr usrmi cerca cerca istanze scuolamia @istruzione noipa invalsi cologno cologno